CIRCUMVESUVIANA | tragicommedia per burattini

Ispirato dai grandi personaggi tragici shakespeariani.

burattinaio: Luca Ronga
scene e burattini: Brina Babini
testo e regia: Gigio Brunello e Gyula Molnàr
voce narrante: Francesca Bettini
musiche: Circumvesuviana di Gigio Brunello eseguite da Marco Ponchiroli
tarantellina di Umberto Giovannini
immagine guida: Umberto Giovannini
fotografie di scena: Futura Tittaferrante
produzione: La Bagattella

Circumvesuviana è un sapiente intreccio di storie d’amore, di botte e di miracoli, storie di passato e di presente, magistralmente realizzato dalle mani degli autori e dall’abilità del burattinaio, che dona il respiro e la parola ai suoi esseri inanimati, restituendo loro, ad ogni tocco, la vita.
In Circumvesuviana, lungo la linea gialla di un’immaginaria metropolitana, due forze s’incontrano sulla scena di una piccola baracca: la ricca tradizione dei burattini, interpreti di istinti e sentimenti così universalmente umani da diventare stereotipi riconoscibili ad ogni latitudine, si confronta qui con il forte bisogno del burattinaio Luca Ronga, che lo porta a reinterpretare la tradizione, elaborando un linguaggio felicemente atipico, in grado di valorizzare la potenza archetipica delle figure, rileggendola attraverso la parola del racconto intimo.
Il tradizionale “agitarsi” dei burattini sulla scena, che tutti conserviamo nella memoria, si modella qui sul tempo più pacato della parola e del racconto; i movimenti si spogliano a tratti dei ritmi concitati dell’azione, trasformandosi in posizioni, dove unico indizio della vita resta il respiro che muove la figura, rendendola viva e drammaticamente umana.
Sul boccascena del teatrino si susseguono le comparse e le uscite di scena dei personaggi tradizionali, che s’incontrano e si scontrano, generando un intreccio complesso, fatto di equivoci e situazioni tragicomiche, poi subito ribaltate da momenti profondamente drammatici.
E’ in questi momenti che i burattini accantonano le vesti tradizionali e universalmente riconosciute, apparendo all’improvviso in tutta la loro fragile, disperata e attuale umanità; è qui che le botte di Pulcinella non sono più fonte di divertimento, ma diventano botte vere, di quelle che fanno male e fanno perdere la voce alle bambine, testimoni impotenti; è qui che le donne, private per tradizione della possibilità di agire, perché mai inguantate dal burattinaio, trovano la forza di denunciare la propria privazione, riconquistando la capacità di agire e agirsi sulla scena; è qui, infine, che la piccola protagonista, Baby trova la forza di affrontare il suo antico incubo, riacquistando l’uso della voce e trovando il suo posto nella vita.
Circumvesuviana è uno spettacolo dedicato a tutti quelli che amano la figura, ma che cercano in essa un sapore nuovo; tutti quelli che si riconoscono nella profonda e antica “umanità” dei burattini, ma nutrono la voglia di superare i confini della tradizione, cercando nuove strade e parole nuove, per rileggerla e restituirle significati attuali, aprendole la possibilità di uno spazio nuovo e di nuova dignità all’interno del panorama teatrale contemporaneo.
Paola Camerone

Related projects
Pulcinella e il Diavolo

Cosa succede se una strega mette un intruglio magico sul boccascena di un teatrino delle Guarattelle?

Continue reading

Le guarattelle di pulcinella

Le Guarattelle, con questo termine cinquecentesco, si indica l’arte dei burattini napoletani.

Continue reading

CIRCUMVESUVIANA | tragicommedia per burattini

Ispirato dai grandi personaggi tragici shakespeariani.

Continue reading


Don Giovanni in carne e legno

TAP Ensemble fa rivivere il mito di Don Giovanni attraverso una nuova visione della vicenda.

Continue reading

TEATRO DI FIGURA
Viene denominato teatro di figura quella particolare arte teatrale che utilizza burattini, marionette, pupazzi, ombre, oggetti, come protagonisti dello spettacolo teatrale e segni di un linguaggio fortemente visuale e sensoriale.
ABOUT ME
I miei attori di legno si riposano nei bauli e si risvegliano nei teatri, nelle piazze e nei festival di tutta Europa e a volte sono affiancati da attori, musicisti, narratori, burattinai, registi e personaggi assurdi, con mia grande contentezza.
 
Alcuni riconoscono nelle mie mani e nella mia voce una preziosa abilità: dare vita a figure che non la possiedono.
CONTACT
Per qualsiasi informazione su date, spettacoli e workshop scrivere a: info@lucaronga.com